Ultimo aggiornamento:

Vaporetto portatile - Come scegliere il miglior pulitore a vapore?

Man mano che il mondo si sviluppa tecnologicamente, nuovi dispositivi sembrano aiutarci nelle attività quotidiane. Uno di questi è un'idropulitrice a vapore - è un'apparecchiatura sempre più popolare che appare in molte famiglie. Uno straccio o una lavatrice a vapore è adatto a voi? Quali sono gli aspetti più importanti di un tale apparecchio? Scoprite gli aspetti chiave da considerare quando acquistate un pulitore a vapore.

Vaporetto portatile - Come scegliere il miglior pulitore a vapore?

Cos’è un pulitore a vapore e perché vale la pena comprarlo?

Un pulitore a vapore è un dispositivo di pulizia sempre più diffuso, spesso scelto da chi vuole facilitare le attività quotidiane. Non c’è da stupirsi - è un facile metodo per una casa pulita, grazie al quale si può eliminare l’uso di detergenti e prodotti chimici. Come funziona un pulitore a vapore? Il dispositivo utilizza il vapore ad alta pressione per sciogliere lo sporco e renderlo facile da rimuovere.

Un pulitore a vapore portatile è una soluzione particolarmente utile per le persone che soffrono di malattie respiratorie come allergie o asma. Il vapore caldo è perfetto per disinfettare le superfici pulite ed eliminare i batteri e gli agenti patogeni dannosi. Inoltre, poiché un pulitore a vapore non richiede l’uso di sostanze chimiche, non ci sono odori acridi che sono un problema comune per le persone con asma. Un vaporizzatore portatile è anche un prodotto perfetto per chiunque abbia a cuore l’ambiente.

Oltre ai vantaggi menzionati, l’idropulitrice a vapore ha anche un vantaggio fondamentale: è efficace. È una soluzione perfetta per le macchie difficili su varie superfici.

Cos'è un pulitore a vapore e perché vale la pena acquistarlo?

Un pulitore a vapore - quali tipi si possono acquistare?

I produttori usano il termine “pulitore a vapore “ per etichettare qualsiasi dispositivo di pulizia che genera vapore. Ci sono fondamentalmente tre tipi di pulitori a vapore disponibili sul mercato:

  • Un pulitore a vapore portatile - un dispositivo piccolo ed eccezionalmente comodo. Viene tipicamente utilizzato per pulire piccole superfici.
  • Una scopa a vapore - un pulitore a vapore attaccato ad un lungo manico, grazie al quale è possibile disinfettare rapidamente grandi aree - pavimenti, pareti e tappeti. Alcuni modelli di mop a vapore possono essere facilmente trasformati in un piccolo dispositivo portatile.
  • Un grande pulitore a vapore - il più grande dei dispositivi menzionati. E’ anche il più versatile di tutti. Si può usare per pulire piccoli spazi difficili da raggiungere e superfici estese.

La scelta di un particolare dispositivo dipende principalmente dagli scopi che il pulitore a vapore dovrebbe servire.

Come si può usare un pulitore a vapore?

Ci sono molti modi in cui è possibile utilizzare un pulitore a vapore. Questi apparecchi sono talmente versatili che in pratica si può pulire tutta la casa con essi. Le lavatrici a vapore sono di solito usate per pulire i pavimenti e per lavare i bagni. È un modo perfetto per lavare le superfici di vetro: specchi, finestre, piani di lavoro in vetro e porte delle cabine doccia. Un’idropulitrice a vapore è perfetta per pulire la stuccatura, rimuovere incrostazioni, grasso e altri tipi di sporco.

Come già detto, il vapore caldo disinfetta le superfici pulite, rimuovendo i batteri e gli allergeni, gli acari della polvere o anche le cimici dei letti. Il pulitore a vapore elimina anche gli odori. È particolarmente utile per i proprietari di animali domestici - si possono rimuovere gli odori sgradevoli in pochi minuti.

Il vapore caldo è fantastico anche per disinfettare materassi, peluche, piumoni e cuscini. È un’ottima opzione se ci sono bambini piccoli in casa.

Non tutti sanno che un pulitore a vapore è una soluzione ideale per rinfrescare i vestiti e le tende. È molto utile se avete bisogno di rimuovere le rughe senza bisogno di stirare.

Come si può usare un pulitore a vapore?

Le caratteristiche più importanti di un pulitore a vapore

** Trovare il modello giusto è fondamentale** se si vuole che l’idropulitrice a vapore funzioni a lungo. Cosa bisogna tenere a mente quando si acquista un particolare apparecchio? Ci sono molti aspetti da considerare - controllateli qui sotto.

Potenza dell’apparecchio

Un pulitore a vapore dovrebbe avere una potenza sufficiente. Maggiore è la potenza - più breve è il tempo e più efficiente è la pulizia. Le più grandi pulitrici a vapore possono utilizzare fino a 2000 W. Quando si tratta di mop a vapore, i dispositivi da 1000 - 1200 W sono considerati efficienti.

Volume del serbatoio dell’acqua

Questa caratteristica viene spesso omessa - il che è un errore. Vale la pena di prestare attenzione - più grande è il serbatoio, meno spesso bisogna riempirlo. È utile anche se il serbatoio è trasparente, in modo da poter controllare completamente il livello dell’acqua.

Spese per il vapore

La spesa per il vapore è semplicemente il ritmo con cui il dispositivo rilascia il vapore sotto pressione. Si traduce in una più rapida pulizia delle superfici sporche. La spesa di vapore di un pulitore a vapore standard dovrebbe essere di circa 64-97 g/min**.

La lunghezza del cavo

Più lungo è il cavo, più ampia è l’area che un apparecchio può coprire. È particolarmente importante per le pulitrici a vapore - scegliete quella con il cavo più lungo. La lunghezza standard del cavo è di 5 metri. Un pulitore a vapore portatile è un’altra opzione disponibile sul mercato - permette una gamma completa di movimenti.

Le dimensioni e il peso dell’apparecchio

Un pulitore a vapore portatile dovrebbe essere abbastanza leggero da poter essere manipolato liberamente e raggiungere angoli lontani. Inoltre, si pensi al punto in cui si intende tenere il dispositivo quando non viene utilizzato. Se lo spazio è limitato, un piccolo pulitore a vapore è la scelta migliore.

Accessori inclusi

Mentre si esamina un modello particolare, prestare attenzione agli allegati inclusi nel set. Un pulitore a vapore portatile dovrebbe contenere ugelli di vari diametri, spazzole grandi e piccole e terminare con un panno. Le terminazioni e gli ugelli sono utilizzati per diversi scopi: pulizia di vetri, stuccatura, mobili, pavimenti, moquette.

A volte il produttore offre elementi aggiuntivi acquistati separatamente. Tuttavia, quando si acquista un pulitore a vapore, assicurarsi che abbia tutto il necessario per utilizzare l’apparecchio subito dopo l’acquisto.

Funzionalità aggiuntive

A parte lo scopo di base - generazione di vapore - i pulitori a vapore hanno spesso funzioni aggiuntive. Ad esempio, alcune idropulitrici a vapore hanno la possibilità di regolare l’intensità del vapore. Talvolta contengono anche un sensore che impedisce il trabocco del serbatoio e un blocco di sicurezza. Queste non sono funzioni necessarie, ma potrebbero essere molto utili.

Le caratteristiche più importanti di un pulitore a vapore

Qual è il costo di un buon pulitore a vapore?

Il prezzo di un pulitore a vapore dipende soprattutto dal modello. Le più piccole pulitrici a vapore portatili sono le più economiche. Un mop a vapore costa in genere un po’ di più. Le grandi lavatrici a vapore sono le più costose. Quando si considera un acquisto, non fate del prezzo il vostro criterio principale - una buona qualità è la caratteristica che un buon pulitore a vapore dovrebbe possedere. Fate attenzione alla costruzione dell’apparecchio e alla qualità dei materiali.

Come si usa un pulitore a vapore?

Un pulitore a vapore è tipicamente un dispositivo molto facile da usare. Prima del primo utilizzo, assicuratevi di leggere il manuale e di familiarizzare con le raccomandazioni del produttore. Di solito, per utilizzare un pulitore a vapore è necessario riempire il serbatoio con acqua e collegare l’apparecchio alla fonte di alimentazione. Il passo successivo è l’accensione del pulitore - se è in grado di regolare la potenza del vapore, assicurarsi di regolare questo parametro. Quando il dispositivo raggiunge la giusta temperatura - di solito ci vogliono solo pochi minuti - il pulitore a vapore è pronto per l’uso.

Un pulitore a vapore può essere utilizzato solo con acqua. Non versare alcun tipo di detergente nel serbatoio - potrebbe causare un malfunzionamento.

Un pulitore a vapore è un dispositivo molto utile, che vale sicuramente la pena di avere a casa. E’ un metodo semplice e universale per una pulizia rapida.** Un pulitore a vapore portatile, uno straccio o una grande idropulitrice a vapore - il dispositivo vi servirà per molto tempo.

📍 Come si pulisce un divano con un pulitore a vapore?

Iniziate a passare l'aspirapolvere a fondo sul divano. Preparare l'aspirapolvere a vapore e iniziare a lavare i cuscini e le parti rimovibili, quindi fare lo stesso con il resto. Lasciare asciugare il divano. Se il divano è molto macchiato, prelavate le macchie con un detergente prima di usare l'apparecchio a vapore.

📍 Come disinfettare la moquette senza pulitore a vapore?

Pulitore a vapore è il modo migliore per disinfettare un tappeto, ma se non ce l'hai, puoi usare altri metodi di pulizia - come l'aceto. Basta mescolare una soluzione 1:1 di aceto e acqua e spruzzarla sul tappeto. Quindi lavare il tappeto con una spugna e acqua e asciugarlo accuratamente.

📍 Come funziona un'idropulitrice a vapore?

Un pulitore a vapore riscalda l'acqua per generare vapore, che viene rilasciato ad alta pressione. La maggior parte dei dispositivi sono dotati di vari ugelli per la pulizia di diverse superfici: spazzole per lo sporco pesante e le incrostazioni, panno morbido per finestre e superfici piane.

📍 Dove comprare un pulitore a vapore?

Controllate i supermercati e i negozi di elettronica della vostra zona - avranno sicuramente in offerta un pulitore a vapore. Potreste anche provare i negozi online - di solito hanno prezzi migliori.